Pagine

giovedì 29 novembre 2012

La tradizione continua....

La preparazione del calendario dell'avvento è sempre stata una tradizione di casa mia; già quando i mei figli erano piccoli avevo preparato per loro questo pannello, semplicemente dipinto con i pennarelli (allora non mi dilettavo ancora con il punto croce)e ad ogni anellino attaccavo la cordicella che lo collegava al pacchettino n. 1...n. 2....e via fino al n. 24. I pacchettini celavano spesso semplici dolcetti e raramente qualcosa di più sostanzioso: una macchinina, i guanti da sci, il vestitino per la bambola.
Era così bello la mattina vedere la corsa  dei miei bambini  verso la parete dove era appeso il calendario  , la gioia che si dipingeva sul loro viso  e qualsiasi cosa si celasse in quel piccolo involucro di carta era sempre gradita.



La tradizione ora continua con il piccolo Tobia ed io,  che sono diventata una nonna crocettina, non potevo che preparargli un calendario dell' avvento a punto croce.

Questo è il calendario che ho ricamato due anni fa ......
ogni dicembre, puntualmente, viene appeso alla parete  e a terra viene sistemato un grande cesto che raccoglie tutti i pacchettini regalo....
I simpatici folletti, allegri e sorridenti, invitano a prepararsi all'arrivo della festa più bella dell'anno

Il mio piccolino ogni giorno scarterà il suo pacchettino e la sua mamma gli spiegherà il significato di questo gesto così semplice eppure tanto importante: preparare il cuore all'arrivo di Gesù Bambino.










Ora devo sbrigarmi a incartare gli ultimi regalini, il 1° dicembre è alle porte e domani il cesto partirà verso la  casa di Tobia...........................La tradizione anche quest'anno continua!

12 commenti:

  1. ci stiamo preparando anche noi e siamo legatissime alle tradizioni
    buona serata monica

    RispondiElimina
  2. Ti voglio bene mamma!

    RispondiElimina
  3. il commento più bello quello sopra....il calendario per il nipotino il più dolce...il mio era nato per convincere una bimbetta di un'anno e mezzo a prendere una medicina dal gusto vomitevole....la medicina e il premio e da allora dopo 18 anni ancora lo chiede....brutto, scolorito ma sempre quello...per lei il più bello del mondo.glo

    RispondiElimina
  4. Che bello Adriana, sono sicura che anche Tobia apprezzera'.mi ha commosso il secondo commento al. Tuo post. Queste sono le parole che ti ripagano di tutti i sacrifici.una giornata. Patri

    RispondiElimina
  5. Questo si che è un racconto di Natale... c'è tutto: tradizione, colori festosi... e Amore!
    Bellissimo.
    Baci baci, Sonia

    RispondiElimina
  6. Brava nonna crocettina complimenti
    ciao Giuliana

    RispondiElimina
  7. Cara Adriana molto commossa dal secondo commento... ti dico che sei una nonna e una mamma speciale..che tenerezza questa bellissima tradizione!!! anche io fin quando ero bambina avevo la stessa gioia del tuo Tobia davanti a quei piccoli pacchettini fatte di cose semplici come un mandarino profumatissimo....mi hai fatto rivivere bellissimi momenti, grazie!!
    un bacione grande
    Francesca

    RispondiElimina
  8. Ma che meraviglia di calendario dell'avvento!! Sono fortunati i nipotini!!
    Bacione

    RispondiElimina
  9. Grande Adriana!
    E' una gioia vedere che c'è ancora spazio per valori e sentimenti "antichi".

    RispondiElimina
  10. Tobia è fortunato, ha una nonna speciale...e leggendo il secondo commento direi che sei anche una mamma speciale! Ciao Paola

    RispondiElimina
  11. Che ricamo stupendo.....!!!! Noi torniamo bambini coi nostri cuccioli....è bellissimo prepararsi al Santo Natale circondati dalla loro gioia.... Un abbraccio JERRY

    RispondiElimina
  12. Buonasera Adriana, che meraviglia! mi sono innamorata di questo calendario e mi piacerebbe moltissimo poterlo realizzare per le mie bambine.Saprebbe dirmi dove trovare lo schema? Grazie mille e complimenti ancora! Valentina

    RispondiElimina