Pagine

giovedì 20 luglio 2017

I laboratori del mercoledì - Anteprima di Natale

Anche quest'anno, come succede ormai da tante estate, il mercoledì pomeriggio è dedicato alla creatività e l'entusiasmo con cui le mie amiche partecipano a questi momenti è fonte di gioia e di allegria. Insieme creiamo, ma anche chiacchieriamo, insomma ci impegnamo  per dar vita a piccoli oggetti che saranno unici proprio perchè fatti secondo i nostri gusti e le nostre preferenze.
Il Natale non manca mai nel programma estivo e il primo appuntamento era proprio "Anteprima di Natale"; infatti, come ben sanno tante di noi,  non è mai troppo tardi per pensare al Natale.
Per addobbare l'albero o la nostra casa abbiamo fatto questi semplici angioletti; il corpo è uno yo-yo di stoffa a cui vanno poi applicate le ali e la mezza sfera per la testa.




I segnaposti natalizi sono fatti con dei piccoli vasi di terracotta decorati con nastri o spago e riempiti con ciò che la natura offre: licheni, pigne, faggiole. Faranno un figurone sulle nostre tavole.
Uniti insieme in una bella ciotola con del muschio o altro potranno anche diventare un bel centrotavola.





Per personalizzare i nostri pacchi regalo abbiamo infine fatto delle simpatiche  targhette che ricordano un poco la figura di Babbo Natale: rosse come la sua giubba, i bottoni argentati sono due puntini di colla glitterata ed infine il cinturone nero, la cui fibbia è fatta con le linguette delle lattine.


Appuntamento al prossimo mercoledì per un altro pomeriggio insieme.

sabato 15 luglio 2017

Bimba a bordo!

Un ricamo semplice e veloce, arricchito da un bel fiocco rosa,  per segnalare a tutti la presenza a bordo di una piccola principessa


Buona calda domenica!

lunedì 10 luglio 2017

Allegri vestiti per le mie monelline

Un tutorial dettagliato, comprensivo di fotografie  e cartamodello, trovato qui, mi ha ispirata per cucire questi graziosi vestitini estivi per le mie nipotine.
L' allegra stoffa, con tanti buffi animaletti, l'avevo acquistata  già qualche anno fa e giaceva in attesa di ispirazione. Per il corpetto ho scelto un bel colore giallo sole, un colore che infonde  
allegria, come quella sprigionata dalle risate prorompenti delle mie monelline.
Il cartamodello fornito per un' età  di 12/18 mesi, in verità l'ho utilizzato per Bianca, che di anni ne ha 3 e mezzo, ma è minutina 


Per Elisa che ha 11 mesi ho ridotto un poco il cartamodello





lunedì 3 luglio 2017

Progetto "Punto Croce"

Le scuole sono finite già da un pò e anche il Progetto Punto croce è terminato. 
Con un poco di ritardo posto gli ultimi lavoretti svolti dai bambini della classe 3° della scuola primaria di Malesco. Ricami che hanno il profumo dell'estate, delle vacanze, dell' amore per il mare e della passione per la montagna.
I bimbi, entusiasti, hanno salutato la fine della scuola e l'inizio delle tanto sospirate vacanze, sfoggiando con orgoglio il loro lavoretto ed esprimendo il desiderio che il progetto continui anche il prossimo anno scolastico.
Queste sono le piccole soddisfazioni della vita!






lunedì 26 giugno 2017

E' arrivata l'estate





Alla zampa di ogni uccello che vola
 è legato il filo dell'infinito
 (V. Hugo)

Buona estate e buone vacanze!

sabato 17 giugno 2017

Gli Orridi di Uriezzo



Orridi…… che termine poco appropriato per definire queste autentiche meraviglie della natura!
Si trovano in Ossola, precisamente in Valle Antigorio. Anticamente la Valle era occupata da un grande ghiacciaio e qui l’azione erosiva  e di modellazione del ghiacciaio e dei torrenti  ha lasciato dei segni grandiosi  che solo in pochi altri luoghi alpini  si possono vedere.
Gli Orridi sono tre, ma il più spettacolare è l’ Orrido Sud, lungo circa 200 mt e profondo dai 20 ai 30 metri, e questo ho visitato.
Si parte dal paese di Premia e si segue l’indicazione per Uriezzo.  Superata la parete di Balmafredda, una grande palestra di arrampicata sportiva, si raggiunge il piccolo Oratorio di Santa Lucia e, lasciata la macchina, si inizia la visita.


L’Orrido è costituito da una serie di grandi cavità, separate da stretti cunicoli e le pareti  in alcuni punti si avvicinano talmente da non permettere la vista del cielo.


La penombra che  avvolge una volta entrati e rischiarata appena di una sottile lama di luce che penetra dall’alto, dove le pareti quasi si toccano.






Piccole scale aiutano a superare i vari dislivelli.


 
La poca vegetazione, presente soprattutto nelle cavità più illuminate, si aggrappa tenacemente alle pareti rocciose e alle spaccature del terreno.





La caratteristica degli Orridi è che i torrenti che originariamente li percorrevano si sono ritirati e pertanto è possibile visitarli a piedi; che emozione, sto proprio camminando dove un tempo scorrevano impetuosi i torrenti.

 Uscita dall’ Orrido Sud, proseguo fino al Ponte di Maiesso  per ammirare le Marmitte dei Giganti, enormi cavità scavate nella roccia dalla violenza delle acque.





Che bello, queste rocce  somigliano proprio ad enormi animali!


E'  proprio una magnifica escursione,  adatta a grandi e piccini ed in ogni stagione regala sempre nuove emozioni!