Pagine

sabato 13 ottobre 2018

Ghirlanda d'autunno

Un grande fiore di iuta arancione

 pigne  e ghiande

 fiori con semi di zucca

 piccioli di cachi

per la mia ghirlanda d'autunno

L'autunno è la stagione più dolce;
quello che perdiamo in fiori
lo guadagnamo, ben di più, in frutti.
(S. Butler)

mercoledì 3 ottobre 2018

Una giornata "crocettosa" in Valle Strona


I primi giorni di settembre col mio gruppo di Punto Croce mi sono recata in Valle Strona, dove ci aspettava una giornata “crocettosa” con il famoso disegnatore Renato Parolin.
Da Omegna, sul lago d’Orta, imbocchiamo la strada per la val Strona. In men che non si dica ci si trova catapultati dalla dolcezza e calma dell’ambiente lacustre all’ asperità e durezza della montagna. La strada che percorriamo per raggiungere la nostra meta attraversa infatti una Valle stretta e tortuosa, con una natura in alcuni tratti ancora incontaminata.  



In breve raggiungiamo Forno, una piccola frazione del Comune di Valstrona, dove avrà luogo l’atteso  incontro con le altre crocettine del lago e della “bassa” e con il mitico Renato Parolin.


Dopo i saluti, gli auguri a Renato diventato da poco nonno  ed i convenevoli di rito tutti al lavoro, nella bella piazza della Chiesa con il nuovo schema preparato appositamente per noi da Parolin e dal titolo “La vita è gioia”.

















Mezzogiorno arriva in un attimo, annunciato dal lieto suono delle campane proprio sopra le nostre teste. Un certo languorino inizia a farsi sentire (non si vive di sole crocette!) e ci rechiamo  con gioia al B&B “Il Tiglio”, che ha preparato per noi un ottimo pranzetto.



Per smaltire il pranzo, prima di ritornare a crocettare, mi avventuro tra le viuzze del paesino e con stupore e meraviglia ammiro le stupende fioriture che abbelliscono le case, la cura e dedizione della popolazione verso le loro abitazioni, quasi tutte ristrutturate, pur conservandone le caratteristiche principali. Un vero gioiellino incastonato tra i monti.  
 













L'interno della Chiesa dedicata ai santi Pietro e Poolo è un'altra piacevole scoperta.....





Le crocette ormai languono, ho veramente ricamato poco


anche perché alle diciassette ci aspetta una merenda e la dimostrazione della lavorazione al tornio  delle ciotole di legno da parte di un abile artigiano. 


  In questa Valle infatti l’attività tradizionale è la lavorazione del legno; un tempo venivano prodotti solo cucchiai, mestoli e ciotole, ultimamente la produzione si è aperta ad altra oggettistica, sempre in legno, tra i quali statuine di Pinocchio, tant’è che la Valle è anche conosciuta come Valle di Pinocchio.


E’ giunta l’ora del ritorno. Sono proprio soddisfatta, la giornata è trascorsa in un attimo, ma prima di andarmene devo fare ancora un piccolo acquisto per i miei piccolini………