Pagine

domenica 17 febbraio 2019

17 febbraio - Giornata del gatto

Mi dà sempre un brivido quando osservo un gatto 
che sta osservando qualcosa che io non riesco a vedere
(E. Farjeon)
Che misteriosa ricetta conoscono i gatti
per saper dosare in modo così perfetto dolcezza e crudeltà,
timidezza e aggressività, 
docilità e spirito selvaggio?
(Mary S. Emilson)
Gli occhi dei gatti sono finestre
che ci permettono di vedere dentro un altro mondo.
(leggenda irlandese)
Il gatto firma i propri pernsieri con la coda.
(Ramon Gomez de la Serna)
 Ai gatti riesce senza fatica ciò che resta negato all'uomo: 
attraversare la vita senza far rumore.
(E. Hemingway)
 Ogni vita dovrebbe avere sette gatti
(Anonimo)
 Un gatto ha le stesse proprietà di un liquido:
si adatta alla forma del recipiente che lo ospita
(Anonimo)
 Credo che i gatti siano spiriti venuti sulla terra.
Un gatto, ne sono convinto, può camminare su una nuvola
(J. Verne)
L'ideale della calma è in un gatto seduto.
(J. Renard)

Schema "Un chat dans mon coeur"di Isabelle Vautier per il quadro dedicato a Friz.

mercoledì 13 febbraio 2019

San Valentino tutto l'anno

Che bisogno c'è di avere un giorno particolare per festeggiare l'amore? 
L'amore, quello vero, quello che si vive affrontando la quotidianità, con le sue gioie e i suoi dolori, con le giornate grigie e coi suoi raggi di sole, quello che si vive accettandosi per quello che si è, coi propri pregi e i propri difetti va festeggiato sempre, tutti i giorni dell'anno, perchè l'amore è il motore del mondo. 
Buon San Valentino per tutti i giorni dell'anno.

Ti meriti un amore che ti ascolti quando canti, 
che ti appoggi quando fai la ridicola,
che rispetti il tuo essere libera,
che ti accompagni nel tuo volo, 
che non abbia paura di cadere.
(Frida Kalho)

venerdì 8 febbraio 2019

Tanti auguri a te!

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato il quinto compleanno della mia nipotina Bianca.
La piccola, amante dei cavalli, non poteva non appassionarsi all' unicorno, animale leggendario con il corpo di cavallo e un unico corno in mezzo alla fronte, divenuto negli ultimi anni una vera icona.
Bianca possiede alcuni unicorni, e gioca molto con loro, galoppando  con la fantasia verso luoghi immaginari e fantastici.............
Da cosa nasce cosa, dice il proverbio, ed ecco quindi che da questa sua passione è nata la busta del compleanno
tutta allegra e colorata come lo sono i simpatici animaletti che occhieggiano dalle vetrine dei negozi.


Ho cercato per l'interno della busta una stoffa che riprendesse il ricamo

e con la stoffa avanzata ho confezionato un bavagliolo per la scuola e una borsettina.

A questo punto manca solo la torta che è stata veramente una sorpresa per Bianca, visto che l'avevo illusa di avere preparato solo una semplice crostata di marmellata.
Anche la neve, che quest'anno si è fatta tanto desiderare, ha fatto la sua comparsa nei giorni immediatamente precedenti la festa, per non mancare al consueto appuntamento annuale e per festeggiare la nostra "figlia della neve".





.
 Cento di questi giorni piccola mia!
 Le altre buste di Bianca si trovano qui qui qui qui e infine qui

                                                           IL LEONE E L' UNICORNO
Il leone e l'unicorno
van correndo tutto il giorno
.
Van correndo tutto in tondo,
fanno il giro del gran mondo.

Il leone sta inseguendo,
l'unicorno sta fuggendo.

Ma se più veloce, un giorno,
correrà il bianco unicorno,

dietro all'altro arriverà
e cosi' lo pungerà.
(R. Piumini)

domenica 3 febbraio 2019

Uno swap natalizio

Parlare di Natale ai primi di febbraio parrà strano, ma dovete sapere che lo swap natalizio a cui ho partecipato e organizzato  dalle amiche del forum Isola Creativa ha incontrato varie    traversie che lo hanno rallentato, spostando così la normale conclusione che sarebbe dovuta avvenira prima di Natale.
Questa volta la mia abbinata era Loredana e questo è il contenuto del pacco che le ho inviato. La destinazione era la Croazia e già vedevo il mio pacchetto arenarsi in qualche frontiera ma, miracolosamente, Loredana dopo pochi giorni ha ricevuto il tutto.

 Ho ricamato per lei un sacchetto natalizio
le ho poi inviato un altro sacchettino in iuta rossa che conteneva delle mollettine chiudi pacco, dei campanellini e nastri per i suoi lavoretti, una tisana e dei tovaglioli di carta natalizi

ed infine un gufo fuori-porta in pannolenci.
Io invece dovevo ricevere da Patrizia che abita in Trentino, vicino a Rovereto. 
Il pacchetto non avrebbe incontrato difficoltà ad arrivare, in fondo non doveva attraversare tutta l' Italia e non doveva neppure passare frontiere ma, beata ingenuità o misteri delle Poste Italiane, il pacco spedito prima di Natale risulta a tutt'oggi giacente presso le Poste a Verona.
La povera Patrizia era avvilita e si è sentita tanto in colpa (anche se non c'entrava nulla) al punto da rifare una nuova spedizione e......................miracolo......................il pacco è arrivato il giorno dopo.
Guardate che meraviglioso copri agenda (con agenda inclusa) mi ha mandato
e poi un grazioso porta aghi ricamato da lei che ho scoperto essere un' amante delle crocette

ed infine un dolce tipico del Trentino, lo zelten, a cui come potete vedere dalla foto abbiamo subito fatto onore.
Ringrazio di cuore la cara Patty che ha voluto portare a termine lo swap sobbarcandosi l'onere di una seconda spedizione.
Ora voltiamo pagina perchè  è già arrivato il momento di pensare al prossimo scambio.




lunedì 28 gennaio 2019

Un nuovo grembiule

Soddisfatta del mio lavoro, guardando il nuovo grembiule mi sono chiesta: "Ma quando mai lo metterò?"
Non di certo davanti ai fornelli, per la paura di sporcarlo. 
Ho deciso che lo indosserò la prossima estate, in baita, per accogliere gli amici che mi verranno a trovare e nei pomeriggi crocettosi con le amiche di crocette.



Buona settimana!

mercoledì 16 gennaio 2019

Portachiavi trova-chiavi.

Quante volte la parola chiave compare nelle nostre giornate?
 In base alle nostre professioni e ai nostri hobbies, ai nostri studi e alle nostre prospettive future troveremo: la chiave di violino, la chiave del successo, la chiave di volta, la chiave del problema, la chiave di lettura, la chiave di accesso,  la chiave inglese, la chiavetta USB e via dicendo, ma sicuramente la più menzionata è la fatidica "chiave di casa", spesso introvabile quando siamo di fretta e dobbiamo restare ferme lunghi minuti sul pianerottolo a rovistare nella borsa. Immancabilmente le malefiche giacciono sul fondo della stessa o finiscono, chissà come, in qualche taschina laterale che siamo certe di aver già ispezionato.
Sperando di risolvere il problema ho creato questi portachiavi, che tanto piccoli non sono, ma hanno il pregio di essere facilmente individuati nelle nostre borse.
Che ne pensate, potranno piacere? E soprattutto aiuteranno a  risolvere l'annoso problema?





"Non ti arrendere mai.
Di solito è l'ultima chiave del mazzo quella che apre la porta".
(Paulo Coelho)

venerdì 11 gennaio 2019

Piccolo cuscinetto

Un lavoro piccolo piccolo, tanto per non restare con le mani in mano, e per non lasciare troppo spoglia la casa dopo aver tolto gli addobbi natalizi.
E così, almeno sui ricami la neve non manca............


Lo schema è tratto dal Calendario dell' Avvento di madame Chantilly che potete trovare qui.
Buon fine settimana!