Pagine

sabato 20 luglio 2019

I laboratori del mercoledì - Ritornano i fiori secchi

L'appuntamento estivo con le amiche creative non poteva mancare e così, anche quest'anno, sono iniziati i laboratori del mercoledì, spostati per esigenze di servizio al giovedì.
E' stato bello incontrare nuovamente, dopo un anno di pausa, le amiche di sempre, veramente affezionate al nostro incontro estivo; in questi anni mi hanno veramente supportata e sopportata pazientamente , e conoscere anche  qualche "new entry".
Ho voluto riproporre un laboratorio già fatto precedentemente e molto apprezzato: segnalibri e bigliettini abbelliti da composizioni di fiori e foglie, seccati pazientemente nei mesi primaverili, già prevedendo le meraviglie che le mie "allieve" avrebbero creato.
La novità è stata l'arricchimento dei manufatti con pizzetti, che ben si sono adattati alle composizioni.
 Guardate che effetto fa questo semplice fiore, che si trova praticamente ovunque : pare quasi un merletto

 Veramente la natura è un dono prezioso e ci regala sempre delle meraviglie, basta fermarsi un attimo e guardarsi intorno per scoprire un mondo nuovo





Trovate  qui gli altri lavori fatti con i fiori secchi la bellezza di sette anni fa (come vola il tempo).

In ogni passeggiata nella natura
l' uomo riceve molto di più
di ciò che cerca.
(John Muir)

lunedì 15 luglio 2019

Per Seraphine

Un piccolo dono per Seraphine, arrivata in punta di piedi un mesetto fa a rallegrare la sua bella famiglia.
In questi giorni è passata dai monti della valle d' Aosta, dove è nata,  alle    montagne della Valle Vigezzo,  terra di origine del nonno materno. 
Le montagne hanno senza dubbio una parte importante nel  suo DNA e già me la immagino con gli  scarponcini ai piedi e lo zainetto  sulle spalle affrontare la salita per la baita.
Buona vita piccola Seraphine!



 Nascere, è ricevere tutto un universo in regalo.
(Jostein Gaarder)

mercoledì 10 luglio 2019

Mille sfumature di viola

La lavanda, nelle sue mille sfumature di viola,  racchiusa in questi profuma biancheria 





Piccoli pensieri per rendere più dolce e profumata la nostra estate!

mercoledì 3 luglio 2019

Benvenuto luglio

Per festeggiare luglio, mese che ogni volta, con il suo arrivo, mi regala un anno in più, ma che lo scorso anno mi ha anche portato Emma, la quarta splendida nipotina, ho preparato questo fuori porta,  allegro e colorato come è pieno di luce e di colore questo splendido mese.
Benvenuto luglio. 





giovedì 27 giugno 2019

Bird's house

Quando l'altro giorno ho visto esposta in un negozietto questa graziosa casetta degli uccellini la mia mente si è subito messa in moto pensando a come abbellirla per creare un fuoriporta.
Detto fatto l'ho acquistata. Il materiale povero con cui è fatta bastava già a darle quel tocco di semplicità e originalità che tanto mi piacciono.
Io ho dovuto fare bel poco............un ricamino molto semplice nei tenui toni del rosa e del beige e un bel fiocco

Vi piace?

martedì 18 giugno 2019

Prima Comunione di Tobia

Da quanto tempo non aggiorno il mio blog.
E' passato più di un mese dall' ultimo post, ma il periodo è stato particolarmente intenso e carico di impegni. Quante cose sono successe in questi giorni, ma la più importante è stata senza dubbio la Prima Comunione del mio Tobia. La cerimonia è stata anche occasione per rivedere parenti lontani e per godermi   qualche giorno tutti i miei adorati nipoti.
Per l'occasione ho preparato le bomboniere, semplici sacchettini di lino arricchiti però da due simboli molto importanti a ricordare il Sacramento ricevuto:
la spiga di grano che rimanda al pane, al Corpo di Cristo che ci nutre, e la conchiglia  che simboleggia la rinascita e la purificazione spirituale. Nel mondo cristiano la conchiglia è legata al battesimo (rinascita nella grazia) e al pellegrinaggio (viaggio di purificazione).
E proprio un mese prima di ricevere la Prima Comunione Tobia, con la mamma e il nonno, ha compiuto un tratto del cammino verso Santiago di Compostela, percorrendo gli ultimi 100 chilometri da Sarria a Santiago. Un'esperienza fantastica che lo ha molto segnato nel cuore e nello spirito.






sabato 11 maggio 2019

Capperi di montagna

Anche in montagna crescono i capperi?
Ebbene sì e io l' ho saputo frequentando un corso per imparare a riconoscere e a cucinare le erbe spontanee che crescono nei nostri prati.
I nostri capperi altro non sono che i boccioli del tarassaco, un' erba  dalle molteplici proprietà, il cui  fiore dal vivace colore giallo tappezza i prati a primavera.
                                    
Prima di Pasqua sono andata a raccogliere i bocciolini ancora chiusi ed ne ho preparato un vasetto per accompagnare i salumi nel mio antipasto pasquale.
Ecco a voi la ricetta:
Bocciolini di tarassaco (non li ho pesati ma considerate che ne ho fatto un solo vasetto)
un bicchiere di aceto bianco
un bicchiere di vino bianco secco
un paio di spicchi di aglio
qualche foglia di alloro
peperoncino
3 / 4 chiodi di garofano.
Lavare accuratamente i boccioli di tarassaco e asciugarli.
Portare a bollore il vino bianco e l'aceto con uno spicchio di aglio, un paio di foglie di alloro e un pizzico di sale.
Quando bolle versare i bocciolini e lasciarli bollire per un paio di minuti.
Scolarli e lasciarli asciugare bene su un canovaccio pulito.

Quando saranno ben asciutti invasarli nel vaso  precedentemente  sterilizzato, aggiungendo l'altro spicchio di aglio tagliato a pezzetti, qualche foglia di alloro, pezzettini di peperoncino e i chiodi di garofano.
Infine coprire con olio di oliva e  procedere all' ulteriore sterilizzazione.

Sono una cosa un po' particolare, oltre che gustosa, che ha riscosso grande  successo e  che vale la pena di consumare in occasioni speciali.