Pagine

giovedì 7 novembre 2019

Auguri "campeon" del mio cuore

Il 29 ottobre mio nipote Tobia ha compiuto 10 anni e come sempre ad ogni compleanno, puntualissima, è arrivata insieme agli auguri e ai doni anche la mia busta.
Confesso che, man mano che i nipoti crescono, diventa sempre più difficile avere le idee per ricamare le mie buste, ma quest'anno per Tobia non ho avuto dubbi ed ho voluto ricordare in questo importante anno la bella esperienza vissuta da Tobia la scorsa primavera, quando, con mamma e nonno, ha percorso un tratto del Cammino di Santiago.

Eccolo mentre cammina da Sarria a Santiago de Compostela, con la sua felpa verde acido, i pantaloni neri, lo zainetto azzurro, il cappellino grigio e il bastone recuperato in un bosco di eucalipti, che lo ha accompagnato durante tutto il percorso e che, con rammarico, ha dovuto lasciare non potendolo portare in aereo.

Naturalmente non poteva mancare il mojon............ quanti ne ha incontrati sul suo cammino, a scandire la distanza percorsa e quella ancora da percorrere,  e quante conchiglie come quella che gli ho attaccato sulla busta.



All'interno una stoffa che ricorda un cielo stellato, come i tanti cieli stellati, le albe e i tramonti che ha potuto ammirare e che gli rimarranno sicuramente nel cuore, così come le  conoscenze fatte, le diverse lingue ascoltate, i nuovi piatti gustati, i tanti "forza campeon" ascoltati.

Non c'è cammino troppo lungo
per chi cammina lentamente
e senza premura.
Non c'è  meta troppo lontana
per chi vi si prepara
con la pazienza.
(Jean de la Bruyère)

5 commenti: